Dermatologia

La Dermatologia e la criochirurgia utilizzano temperature estremamente basse per distruggere i tessuti anomali, come i tumori o le lesioni cutanee precancerose. Nella maggior parte dei casi si utilizza l’azoto liquido a bassissime temperature (-196°C). 

 

Come si applica

L'uso di Azoto liquido in criochirurgia richiede attrezzature speciali sia per lo stoccaggio e la manipolazione del gas che per l'applicazione al paziente.

L'Azoto, per esempio, deve rimanere sempre a -196 ° C e, pertanto, deve essere confezionato in contenitori che ne mantengano la temperatura.

Il contatto di Azoto liquido con la zona da trattare avviene o mediante apparecchi crio-spray, che generano una nebbia sottile di gas, o attraverso il "congelamento" dell'estremità dei dispositivi utilizzati, che a contatto con la pelle rendono la ferita come "innevata". Guanti e occhiali sono inoltre attrezzature necessarie per l'uso e l'applicazione di Azoto liquido.

Vuoi saperne di più? Contattaci!

Sei già nostro cliente?
Informazioni di contatto
Se si è una persona fisica, è sufficiente inserire il proprio nome
 
La tua richiesta
 
Accetto di essere contattato da Air Liquide Healthcare per ricevere offerte per :
Email*
Telefono*

I campi contrassegnati con * sono obbligatori.